Segui il culto in diretta  
Home » Media » Innologia » Grande sei Tu

Il tuo nomeIl nome del tuo amico
La tua emailEmail del tuo amico
x chiudi

Grande sei Tu

Clicca qui

Carl Gustaf BobergTitolo originale O Store Gud. Il testo di quest’inno fu scritto nel 1885 da Carl Gustaf Boberg (1859-1940), pastore evangelico e membro del Parlamento svedese dal 1921 al 1931. L’allora venticinquenne Boberg, al ritorno da una riunione di culto, fu sorpreso da un temporale diurno, durante il quale il cielo venne attraversato da paurosi lampi.[1] Repentinamente come si era scatenata, la tempesta lasciò il posto a un sole raggiante, accompagnato dal dolce canto degli uccelli. La scena spinse Boberg a inginocchiarsi in adorazione dinanzi al Dio onnipotente. Giunto a casa, gli fluirono letteralmente dalla penna le parole di Grande sei Tu, che mise in musica sulle note di una vecchia melodia popolare svedese. La domenica successiva, Boberg concluse il suo sermone raccontando la maestà di Dio a cui aveva assistito durante l’episodio del temporale. I suoi fedeli gli chiesero di imparare l’inno composto in quell’occasione, che presto divenne il favorito della comunità.  

George Beverly SheaIl poema fu poi tradotto in tedesco da Manfred von Glehn che lo intitolò Wie gross bist Du. Nel 1925, un pastore americano,  E. Gustav Johnson, lo tradusse in  una versione un po’ diversa da quella oggi conosciuta dal mondo anglosassone e nel 1927, I. S. Prokanoff tradusse in russo la versione tedesca di Glehn. In tutte le traduzioni, la melodia è sempre rimasta quella originale. Nel 1933, i coniugi inglesi missionari in Ucraina Stuart K. Hine e moglie, conobbero quest’inno e lo cantarono dovunque il loro impegno missionario li portava. Ma la massima notorietà dell’inno fu raggiunta allorché George Beverly Shea (nato nel 1909 e attualmente vivente) cantò in assolo quest’inno per la prima volta nel 1957, durante una campagna evangelistica di Billy Graham al Madison Square Garden di New York: Grande sei Tu divenne l’inno più famoso al mondo. Molti noti artisti hanno voluto cantarlo: tra questi, Elvis Presley. Un sondaggio condotto dalla rivista Christian Herald  nel 1974 ha eletto Grande sei Tu l’inno più popolare d’America.

 

clicca qui per ascoltare

 


[1] Si noti la similitudine con l’episodio che diede origine a Forte Rocca.

     
DONAZIONI
IBAN DONAZIONI IT23D0306909606100000135846
....
Archivio
       
Archivio