Segui il culto in diretta  
Home » Media » Citazioni » Benjamin Keach

Il tuo nomeIl nome del tuo amico
La tua emailEmail del tuo amico
x chiudi

Benjamin Keach

Benjamin Keach

(1640 – 1704)


"What can render the state of a person worse than to be an enemy of God, Jesus Christ, and the power of godliness; and yet to think he is holy and a good Christian? Nay, because his conscience is blind in the matter, it acquits him since it lacks saving light, while he keeps up in a zealous performance of the external acts of duty and religion; by which means he is deprived of that help which some openly profane gain from the rebukes and lashes of their own consciences, which often proves a means of their conversion. But the hypocritical professor, not knowing he lacks a changed heart, nor understanding that he is without those Sacred Principles from whence should flow all he acts and does, but contrariwise he is stirred up by false Principles, and acts only by the power of natural conscience and affections, having no clear judgment to discern his own danger, nor what a state he is still in. His condition is deplorable, and this unclean spirit is worse and more dangerous than that which he was in before."


″Cosa può rendere un individuo nemico di Dio, di Gesù Cristo e del vero sentimento religioso, inducendolo a ritenersi, allo stesso tempo, un buon cristiano? Non solo: essendo la sua coscienza ottenebrata su questo punto, essa addirittura lo assolve, mancando della giusta luce salvifica, mentre lui continua nella scrupolosa osservanza esteriore dei suoi atti e doveri religiosi, adempiendo i quali viene privato di quell'aiuto che invece i dichiaratamente empi traggono dai richiami e dai pungoli delle loro coscienze, elementi che spesso si trasformano in un mezzo per la loro conversione. Viceversa, il cristiano dissimulatore, non realizzando di aver bisogno di una metamorfosi interiore, né comprendendo che difetta di quei sacri principi che dovrebbero dar origine a tutti i suoi atti, essendo piuttosto mosso da principi illusori, agisce solo seguendo gli impulsi delle affezioni e della coscienza naturale, non avendo alcuna chiara intuizione del pericolo a cui va incontro, né dello stato in cui versa. La sua condizione è miserevole: un tale spirito intossicato è peggiore e più pernicioso di quello che albergava precedentemente in lui″.

 

     
TUTTO E' POSSIBILE
Diretta TV - Radio - WEB
....
Archivio
       
Archivio