Segui il culto in diretta  
Home » Testimonianze » Testimonianze dei Fratelli » Ugo Di Iorio Junior

Il tuo nomeIl nome del tuo amico
La tua emailEmail del tuo amico
x chiudi


...Prova Gesù!

Iddio sia lodato. Voglio ringraziare il mio Dio, il mio Signore, per come mi ha salvato.

Mi ha salvato all'età i quindici anni.Che vuol dire 'mi ha salvato'? Mi ha salvato vuol dire che Gli ho detto: "Dio, entra nella mia vita". Chi ha bisogno di salvezza? Chi sta morendo, il malato ha bisogno di essere salvato.

La Bibbia dice: "Tutti sono peccatori e sono privi della gloria di Dio". E io, come tutti quanti, ero un peccatore e avevo bisogno di salvezza. E ho detto: "Signore, salvami". Ho maturato questa decisione crescendo in una sana atmosfera morale, sono cresciuto in quella che oggi diremmo "una famiglia dai sani principi morali"; ma non basta. Non basta essere dei bravi ragazzi per accettare Gesù Cristo nella propria vita; non basta mettere magari gli spiccioli a quello che chiede l'elemosina o aiutare la vecchietta ad attraversare la strada per accettare Gesù Cristo nella propria vita.


Tante volte noi diciamo: "Ma io sono un bravo ragazzo, tuttora sono uno studente, faccio la mia vita normale; magari non dico mai parolacce, non bestemmio, la domenica vado in chiesa...". Non basta.

Chissà quanti giovani, quanti ragazzi come me vivono la loro vita nel modo più profondo possibile. Magari ci si diverte, poi la sera si ritorna a casa, ci si corica sul letto e si guarda il tetto e ci si dice: "Ma io che ho fatto?".

E io questo mi chiedevo. Ma vivo la mia vita, vado avanti, magari siamo degli studenti brillanti, abbiamo tutto... e poi? Qual è lo scopo della nostra vita? Bene, io me lo sono chiesto. E voglio invitare anche te, giovane che magari hai la mia età, a chiederti: "Qual è lo scopo della mia vita?".  Oh, stai bene, sei un brillante studente, cresci in una bella famiglia, stai bene con la tua ragazza... e poi? Quando sarà la fine del mondo o se dovessi morire, dove andrai dopo? Ecco io, ti posso dire, ho la certezza che, se mi dovesse succedere qualcosa, andrò in cielo.
Ho la certezza non perché sono migliore degli altri,  perché io sono un miserabile come tutti; ma perché sono
stato salvato. Oggi accostiamo il cristianesimo alla noia. Voi mi potete  dire: "Ma io mi scoccio a diventare cristiano, che noia la vita, casa, chiesa...mi stufo. Io voglio vivere tutte le mie esperienze, voglio fare come fanno tutti...". Bene, ti posso assicurare che è tutt'altro che noiosa la vita cristiana.

Sapete com'è avventuroso vivere per lo Spirito? Quando lo Spirito Santo investe la nostra vita, è una vita avventurosissima. I sentieri dello Spirito non sono come quelli umani, noiosi, tediosi...ma prova.

Prova ad accettare Cristo.

Noi giovani del duemila, oggi, non abbiamo tabù. Diciamo sempre di non vergognarci di niente, di non interessarci  di niente e di nessuno. Proviamo tutto, sì, ma proviamo le cose sbagliate. Prova Gesù Cristo e poi mi dirai.  Se non provi non puoi sapere. Secondo me, una volta che provi Gesù Cristo, non lo molli più. Quindi ti voglio lasciare con questo messaggio : prova Gesù Cristo e vedrai che non te ne pentirai.


Iddio ci benedica.

C'è stato un momento in cui ho dovuto scegliere: o Dio  o il mondo. Non si può sperare di andare in cielo soltanto illudendoci di essere dei bravi ragazzi. Chissà quanti ce n'è come me che sono cresciuti in una cara famiglia, secondo sani principi morali, anche in un'atmosfera profondamente spirituale. Tutto questo non basta. Bisogna nascere di nuovo. E io, per la grazia di Dio, sono nato di nuovo quando avevo quindici anni.
Ho detto: "Signore, entra nella mia vita". E da quando  l'ho fatto, sono andato sempre avanti, di gloria in gloria.
Accettare Gesù non vuol dire che non avremo più problemi.

E se vi dicessi: "Da quando ho accettato Gesù, m'è andato tutto bene, non ho avuto problemi,  non so cosa vuol dire la difficoltà..." è falso. E allora mi direte voi: "Perché devo accettare Gesù?". Beh, se vi  devo convincere ad accettare Gesù, sicuramente il motivo è che ti cambia l'ottica,cambia la visione delle cose. I problemi li ho; così come li avevo prima, li ho pure adesso. Ma mentre prima di accettare Cristo nella  mia vita ero da solo, adesso non sono più solo: ho Gesù Cristo che cammina a fianco a me.

     
DONAZIONI
IBAN DONAZIONI IT23D0306909606100000135846
....
Archivio
       
Archivio